Curvy: zittire "i sensi di polpa"!

Scritto da: -

In questo post parliamo di curve, sì di donne formose e di come prendersi più alla leggera con l'aiuto di Daniela Fedi e Lucia Serlenga autrici di "Curvy - il lato glamour delle rotondità"

9788804607250g.jpg

Ultimamente ho letto un divertente ed ironico libro dal titolo: “Curvy - il lato glamour delle rotondità” di Daniela Fedi e Lucia Serlenga. Ricordate? ve l’ho consigliato proprio qui.

Le autrici sono due donne curvy che, come molte di noi, stanche di combattere contro le curve di troppo scrivono questo libro per insegnare alle donne alle prese con i tornanti come prendersi più alla leggera, sempre continuando a volersi bene a coccolarsi.

Imparare ad accettarsi per come madre natura ci ha fatto, tenendo conto che una cosa è essere formose, un’altra è l’obesità nel qual caso occorre l’aiuto di uno specialista.

Un capitolo del libro è dedicato al fitness e al wellness. Il fitness può diventare wellness perchè fa produrre al corpo le famose endorfine, gli ormoni del benessere, per questo alcuni diventano fanatici della forma fisica, proprio perchè “drogati” dalle endorfine.

Molte di noi però prese dai “sensi di polpa” come vengono definiti dalle autrici del libro, finiscono per strafare pedalando per tre ore su una cyclette per smaltire le tre fette di pizza consumate.

Ci si infliggono severe punizioni senza pensare che lo sgarro è umano e che basterebbe seguire normalmente un’alimentazione equilibrata abbinata ad una costante attività fisica. Anche 3 volte la settimana 40 minuti di cyclette possono bastare per dimagrire e migliorare la resistenza cardiovascolare.

Forse non sapete che tre minuti di intensa attività fisica quotidiana migliora in modo sorprendente il metabolismo in soli 15 giorni.

Lo sport dovrebbe entrare nella nostra routine quotidiana come lavarsi i denti. Per stare bene, come si mangia per vivere e non si vive per mangiare. Una volta fatti propri questi concetti il gioco è fatto. Per il resto potete vivere serenamente anche a tavola, sempre tenendo presente la misura.

Ricordate che interrompere l’allenamento anche se per poco tempo fa perdere rapidamente i benefici ottenuti. Se non avete costanza iscrivetevi ad una palestra. Il solo costo dell’iscrizione già dovrebbe bastarvi a non demordere.

La palestra la consiglio soprattutto se l’attività che avete scelto è del tutto sconosciuta per voi. Il trainer può aiutarvi a imparare gli esercizi in modo corretto. E’ il caso del pilates per esempio o del Nordic Walking in cui è necessario imparare la tecnica per evitare fastidiosi inconvenienti soprattutto a carico delle spalle.

5434965439_8963d50d41.jpg

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Wellnesseperformance.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano