Addome gonfio: parliamone

Scritto da: -

Parliamo nuovamente di pancia gonfia, un problema che assilla moltissime persone soprattutto adesso che siamo in piena prova bikini. Vediamo allora cosa si può fare per eliminare questo fastidio

188297063_8f0ec03a2c.jpg 

Di pancia gonfia e dei possibili rimedi vi ho parlato qualche tempo fa proprio qui.

Il problema è stato affrontato anche per quel che riguarda gli uomini e il gonfiore addominale legato per lo più alla sedentarietà. ( leggi qui)

In questo post parliamo ancora di pancia gonfia, visto che siamo in piena prova bikini, e vediamo cos’altro possiamo fare per eliminare questo fastidioso problema.

Per prima cosa bisogna vedere in quali occasioni si presenta il gonfiore, se dopo i pasti abbondanti o dopo aver consumato determinati cibi. Il gonfiore può presentarsi anche se siamo sotto stress.

Lo stress causa quella che viene chiamata sindrome del colon irritabile perchè molti soggetti somatizzano lo stress, invece di tirar fuori le preoccupazioni e le ansie tengono tutto dentro e quindi il colon si contrare involontariamente dando vita a quegli spasmi molto fastidiosi e alle volte a fenomeni di diarrea.

Prima di passare a qualche soluzione naturale, bisogna escludere con una visita medica che l’addome gonfio sia dovuto a qualche patologia in atto. In questo caso bando a qualsiasi fai da te che potrebbe peggiorare la situazione e rivolgetevi al medico.

Detto questo, cercate di capire se ci sono dei cibi che vi danno fastidio. In caso di pancia gonfia andrebbero eliminati fagioli, cavoli, cipolle, cavoli di Bruxelles, cavolfiore, broccoli,  pane, mele, pesche, pere, prugne, mais, avena, patate, latte, gelato e formaggi a pasta molle e possibilmente tutto ciò che contiene lievito almeno per qualche tempo.

Escludete anche eventuali intolleranze alimentari con un test apposito. Normalmente in questo caso si è intolleranti a frumento, lieviti, latticini. Potete anche provare, prima di fare il test, ad eliminare questi alimenti per almeno una quarantina di giorni e vedere come va.

Bando alla sedentarietà, troppe ore al pc o comunque seduti ad una scrivania per poi  adagiarsi mollemente su un divano non fanno che peggiorare il disturbo soprattutto dopo un pasto abbondante. In questo caso sforzatevi di camminare e non di cedere alla sonnolenza post prandiale che è micidiale.

Cercate di muovervi regolarmente e se vi sentite stressati iniziate ad allenarvi con la fit boxe, colpire un sacco scarica molta adrenalina oppure per rilassarvi provate con lo yoga, senza bisogno di posizioni strane. Iscrivetevi ad un corso per imparare la tecnica.

Un rimedio che io reputo molto efficace, molto più di altri integratori, è la tisana al finocchio. Mettete in infusione i semi di finocchio in acqua bollente e sorseggiate la tisana anche fredda, dolcificata con pochissimo miele ( se siete intolleranti ai lieviti va evitato), oppure con fruttosio se non riuscite a berla al naturale.

Vi assicuro che una semplice tisana al finocchio aiuta tantissimo a sgonfiare. Attenzione agli eccessi proteici, troppe proteine, come troppa carne possono favorire il gonfiore, quindi bando alle diete troppo proteiche prolungate ( vedi qui) e pollice alzato per le diete normoproteiche ( leggi qui).

Se il problema si presenta dopo i pasti provate questi rimedi: fare pasti piccoli e frequenti invece che tre abbondanti. Evitare i grassi come panna, burro e lardo. Consultate il medico per escludere problemi di malassorbimento.

Attenzione a non mescolare troppe proteine nella dieta, questo favorisce la formazione di gas nell’intestino. In questi casi potete assumere delle compresse di carbone attivo reperibili in farmacia.

Mangiate lentamente, eviterete di inghiottire aria. Non masticate chewing gum, evitate le bibite gassate e alimenti dimagranti contenenti sorbitolo, un sostituto dello zucchero.

Ora un piccolo consiglio anti gonfiore. Ogni mattina bevete un pò d’acqua in cui avrete sciolto un cucchiaino di cannella in polvere ed un cucchiaino di miele. Questa miscela rilassa il tratto digestivo.

Tenete presente queste spezie antigonfiore che aiutano anche ad evitare i fastidiosi spasmi ed i gas intestinali. Oltre al finocchio già citato, il cumino, l’anice, il coriandolo e i chiodi di garofano.

Anche una cura con fermenti lattici può aiutare.

286878375_7df3167abc.jpg

Non perdete il prossimo post con i consigli di Salute in movimento per la cura del meteorismo e quindi del gonfiore addominale


Vota l'articolo:
3.98 su 5.00 basato su 41 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Addome gonfio: parliamone

    Posted by:

    sto prendendo debrum ed enterogermina 2 flaconcini insieme non vedo nessun migioramento non mangio latticini esto atenta alladieta cosa posso provare ancora. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Addome gonfio: parliamone

    Posted by: Eleonora Celtini Corona

    Maria rassegnati , ed usa una maglia lunga, se puoi ogni tanto fai dello sport e amen ! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Addome gonfio: parliamone

    Posted by: Santina Pedrini

    cosa sara tutti i lunedi ho la pancia che spara ho tolto polenta pizza patatine ma io il lunedi scoppio aiuto Scritto il Date —